Il marchio di Toronto Alder ha appena rifornito i suoi amatissimi pantaloni all'aperto

Il marchio di Toronto Alder ha appena rifornito i suoi amatissimi pantaloni all’aperto

[ad_1]

Negli ultimi mesi c’è stata molta attenzione su ciò che indossiamo all’interno ma visto quanto sia importante avere almeno 20 minuti di tempo all’aperto ogni giorno, i fondatori di Alder, una linea di abbigliamento ricreativo con sede a Toronto, vogliono che tu prenda in considerazione anche quello che stai mettendo per uscire.

“Le persone vivono in modo diverso rispetto a prima e utilizzano gli spazi intorno loro in modo diverso rispetto a prima “, afferma il co-fondatore Mikayla Wujec che, prima di fondare Alder con l’imprenditrice del marketing Naomi Blackman, era un’esploratrice del National Geographic e scienziata ambientale.

Un aumento delle persone che visitano il loro parco locale rispetto ai viaggi lontani -flung places “è in linea con il modo in cui stiamo cercando di spostare l’id una varietà di attività ricreative all’aperto “, aggiunge Wujec. “Vogliamo incoraggiare le persone a prendere l’aspetto della performance [function] fuori dall’equazione, e semplicemente uscire all’aperto per la pace della mente e per divertimento.”

Wujec e Blackman iniziarono Alder dopo aver conversato su dove sentivano l’abbigliamento outdoor l’industria stava fallendo se stessa e le altre donne. “C’è molto da migliorare nello spazio”, osserva Wujec sulla gamma di offerte di prodotti tradizionalmente presenti nella categoria, sottolineando che l’attività di Alder è “avere un feedback davvero iterativo dalla nostra comunità. Ci impegniamo molto nei sondaggi e coinvolgiamo profondamente i nostri clienti per scoprire esattamente cosa vogliono. E [then we] colmare quei buchi nel mercato. ”

Blackman aggiunge che non è solo l’abbigliamento in sé che sentivano di dover percorrere miglia in termini di attrattiva. I sentimenti di sindrome dell’impostore che lei e Wujec hanno sperimentato in quanto non potevano veramente identificarsi come “persone all’aria aperta” è stato anche un fattore chiave nel modo in cui hanno costruito il marchio Alder. “C’è un cambiamento che deve essere fatto in quella mentalità”, dice.

Il duo punta alle immagini prevalenti relative all’abbigliamento create dai marchi di attività ricreative all’aperto, il che fa sembrare che se non stai ridimensionando il lato di una montagna o facendo un’escursione ardua, non lo stai facendo bene. “Non abbiamo iniziato con l’intenzione di essere un’azienda di abbigliamento e solo di fare vestiti, ma per cambiare il settore e rendere divertente la ricreazione all’aperto”, dice Wujec.

Per ottenere questo, Alder assume non professionisti per modellare i loro prodotti come il pantalone Open-Air recentemente riassortito originariamente lanciato a luglio. Invece di vederli sudare intensamente, stanno portando a spasso i cani, si rilassano in canoa e, davvero, li stanno facendo. Blackman aggiunge che lei e Wujec hanno reclutato i loro amici per essere nella prima serie di immagini per Alder, che mostrava le donne che si divertivano semplicemente durante un’uscita all’High Park di Toronto. “Non è così comune vedere fotografie di donne che si divertono insieme all’aria aperta”, osserva.

Alder è certamente un pioniere in quanto propone che chiunque e tutti dovrebbero sentirsi autorizzati ad assaporare un po ‘di tempo in una foresta, in un parco o altrove il vento soffia; ed è anche uno dei pochi marchi in qualsiasi categoria di moda che è aperto a condividere dove e come vengono realizzati i suoi pezzi.

“La sostenibilità per noi non era negoziabile sin dall’inizio”, dice Wujec. “È proprio come dovrebbe funzionare l’industria della moda”. Dice che sebbene non fosse possibile viaggiare in tutto il mondo per conferenze ed esposizioni per conoscere la gamma di materiali e processi di produzione che affrontano i gravi impatti ambientali ed etici dell’industria dell’abbigliamento, il suo background accademico l’ha spinta a scavare nelle informazioni potrebbe trovare in linea.

Alder prende molto gentilmente quel tipo di lavoro dall’equazione per te; quando visiti il ​​sito web del marchio, vedrai informazioni sui tessuti di Alder, incluso il nylon modale e riciclato, nonché le fabbriche in cui vengono realizzati i suoi prodotti. “Non possiamo pensare che i nostri valori non siano allineati in ciò che stiamo creando”, afferma Blackman sul motivo per cui questo livello di trasparenza è stato fondamentale per includere nell’etica dell’azienda.

Questo modello si è dimostrato efficace, con Alder promuove una legione di consumatori e ammiratori del suo approccio. “In questo momento siamo in una fase entusiasmante dello sviluppo e dell’espansione del nostro prodotto”, afferma Wujec. “Stiamo lavorando a cinque nuovi prodotti.” Divulga che una di queste prossime uscite sarà un impermeabile, e un’altra è un abito da esterno.

Avere cose da guardare al futuro è certamente importante ora più che mai, e Blackman dice che mentre “è difficile rimanere ottimisti in questo tempo “, Alder ha un seguito che guarda al marchio e alla sua musa, i grandi spazi aperti, per comodità e chiarezza. “Ciò che significa ottimismo per me è che puoi riconoscere che ci saranno alcuni sentimenti di negatività e non [being] al cento per cento va bene, e va bene”, dice. “Fa parte di un ciclo naturale di emozioni nella vita…. Vogliamo essere parte di un cambiamento positivo e migliorare l’umore della nostra comunità. ”

E, naturalmente, dare la priorità all’assunzione di vitamina D è essenziale per Wujec e Blackman per il loro benessere. “Lo svago all’aria aperta è sinonimo di felicità”, afferma Blackman. Pensando al tempo trascorso lontano dai dispositivi, dalle mansioni lavorative e dai pensieri disastrosi che accompagnano la nostra vita quotidiana ultimamente, non potremmo essere più d’accordo.

Añadir comentario

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *