Ecco come la violazione dei film canadesi sovverte lo sguardo maschile

Ecco come la violazione dei film canadesi sovverte lo sguardo maschile

[ad_1]

immagine per gentile concessione di uno più uno

Avviso trigger: questo articolo contiene riferimenti ad aggressioni e violenze sessuali.

Forse se avessi visto alcuni dei cortometraggi del duo di registi canadesi Madeleine Sims-Fewer e Dusty Mancinelli prima della prima in TIFF del loro primo lungometraggio Violation sarei stato un po 'più preparato per ciò che è accaduto sullo schermo.

Come i loro primi lavori, che trattano temi di violenza sessuale e violenza con una delicata ambiguità, questo film ruota attorno a una violazione della fiducia. Ma visto che si tratta di un lungometraggio anziché di un cortometraggio di 10 o 20 minuti, Violation offre ai realizzatori lo spazio per esplorare ciò che verrà dopo, dopo quel tradimento. In tal modo, il loro film si aggiunge al canone dei film di vendetta dello stupro che formano un sottoinsieme distinto del genere horror, e lo sovverte. (Giusto avvertimento: questo sarà un film difficile da guardare a meno che la tua soglia per la violenza raccapricciante non sia molto, molto alta.)

Il film è incentrato su due sorelle estranee che si riuniscono per un fine settimana, mariti al seguito, in una capanna isolata. Sims-Fewer assume il ruolo di co-regista e protagonista, dicendo che sapeva di poter spingersi agli estremi emotivi e fisici richiesti dal suo personaggio Miriam. Senza rivelare troppo, Miriam viene aggredita sessualmente da suo cognato Dylan (interpretato con una complessità agghiacciante da Jesse LaVercombe), e decide di vendicarsi in un modo davvero atroce e sanguinoso. La sequenza della vendetta è rappresentata sullo schermo con dettagli cupi e metodici; molto lontano dalla facilità quasi da supereroe con cui la vendetta è stata rappresentata in altri film.

"Per noi è davvero un film contro la vendetta", dice Sims-Fewer al telefono dalla sua casa di Toronto. “La vendetta non è la risposta. Ciò che era interessante e importante per noi era chiedere "come fa l'atto di vendetta a distruggere il tuo senso di sé e la moralità?" È importante che le persone pensino e parlino di come hai superato il trauma in un modo che è effettivamente utile e sano e non ti distrugge. Perché non è necessario. Penso che così spesso i film di vendetta supportino l'idea che il trauma ti distrugga e l'unico modo per superarlo è attraverso un atto di violenza simile. Ma quelle cose scrupolose che [Miriam] deve fare stanno radicando ulteriormente il trauma in lei piuttosto che portarlo via. "

Sia Sims-Fewer che il suo partner creativo Mancinelli, che si sono incontrati al TIFF Talent Lab nel 2015, sono vittime di gli abusi sessuali ei loro film servono come un modo per elaborare le emozioni che circondano quegli atti di trauma.

 violazione tiff
immagine per gentile concessione di uno più uno

"Il film è molto personale per me e Dusty. Una cosa di cui abbiamo parlato all'inizio del processo di scrittura erano le nostre fantasie di vendetta. Quando qualcuno vicino a te ti ha fatto un torto in quel modo, penso che molte persone pensino alla vendetta che avrebbero ottenuto, oa cosa avrebbe portato loro la pace. Penso che la pianificazione metodica di Miriam sia quella fantasia. E quando entra nella realtà, non è preparata; non è abbastanza indurita. "

Ciò che distingue questo film da altri film di vendetta – un sottogenere che Sims-Fewer è cresciuto guardando ed è un grande fan – è il modo in cui il pubblico non è incoraggiato a tifare istintivamente per Miriam. Le sue motivazioni sono oscure e il suo impegno per il raccapricciante atto di vendetta ribolliva lo stomaco. Ma questo è esattamente ciò che i realizzatori volevano comunicare ai loro spettatori.

"C'è qualcosa di veramente interessante per me in personaggi le cui motivazioni non sono sempre buone e non sempre evidenti. Alcuni dei miei personaggi preferiti nei film sono molto complicati, come il personaggio di Harvey Keitel in Il cattivo tenente e Travis Bickell in Taxi Driver . Walter White in Breaking Bad ha uno degli archi di personaggi più belli, complessi e interessanti. Non ho visto molti film con personaggi femminili che hanno una complessità simile nei loro difetti. E quindi è stato davvero interessante per entrambi creare questo personaggio che forse è accecato dalla vera natura delle sue motivazioni. "

Nell'esaminare un atto di violenza sessuale inflitto da una persona che è nota alla vittima, il film si occupa anche di questioni spinose di consenso, gaslighting e manipolazione. Inoltre evita consapevolmente i tropi di sfruttamento del sottogenere stupro-vendetta, che invariabilmente pone l'accento sul corpo femminile che viene violato invece del corpo maschile responsabile dell'atto di violazione.

"La persona che sta infliggendo questo trauma, il suo il corpo è un'arma ", afferma Sims-Fewer. "Quindi volevamo mostrare il corpo nudo maschile dal punto di vista di Miriam e come è minaccioso per lei … ma anche lei si sta riprendendo il potere. C'è qualcosa di insolito nel guardare un uomo in una posizione nuda vulnerabile e una donna completamente vestita in una scena. "

Il film può capovolgere le strutture di potere e sovvertire lo sguardo maschile, ma è tutt'altro che una storia catartica o redentrice. È straziante e disorientante, e costringe gli spettatori a confrontarsi con molteplici forme diverse di traumi, alcuni autoinflitti e invisibili, altri decisamente sadici e viscerali.

"Sapevo sicuramente che sarebbe stato un film difficile e stimolante per le persone, ma questa è la reazione in cui speriamo: che ti metta in tensione e ti faccia sentire a disagio. "

Missione compiuta.

Se stai subendo o hai subito violenze sessuali, trova risorse specifiche per provincia qui: Association of Alberta Sexual Assault Services (Alberta), WAVAW Rape Crisis Center (British Columbia), Klinic Sexual Assault Crisis Line (Manitoba), Sexual Violence New Brunswick (New Brunswick), Newfoundland and Labrador Sexual Assault Crisis and Prevention Center (Newfoundland e Labrador), Yellowknife Victim Services (Northwest Territories), Break the Silence (Nova Scotia), Ontario Coalition of Rape Crisis Centers (Ontario), Prince Edward Island Rape & Sexual Assault Center (Isola del Principe Edoardo), Montreal Sexual Assault Center (Quebec), Sexual Assault Services of Saskatchewan (Saskatchewan) e Yukon Victim Services (Yukon).

[ad_2]

Añadir comentario

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *